switch to fr
Molines en Queyras /
B.ta Castello di Pontechianale


Anno 2
LUGLIO / SETTEMBRE 2011

Anno 1
AGOSTO / SETTEMBRE 2010
Un percorso d'arte contemporanea all'aperto. Installazioni artistiche che aggiungono al paesaggio una dimensione onirica.

Peter Gross

Peter Gross è un artista franco-rumeno che opera in universi immaginari, al confine tra sogno ed elementi naturali. Il suo lavoro in situ o in atelier rivela una sensibilità poetica divisa tra il fluido etere e il peso delle cose.

Ritorna per la seconda volta nella regione che l'ha già ospitato nel 2007 in occasione della residence di artisti plastici. Per il sentiero Arte & Natura propone una visione poetica del suolo popolato di ceppi che diventano zoccoli per gli angeli.

Il progetto

Queyras/Valle Varaita: souche - imagination vera

Quest'opera per me è un catalizzatore, un invito al porsi delle domande e una porta sull'immaginario. Il ceppo è lo strumento di una trasformazione in oggetto metafisico. Una dozzina di questi è scolpita con leggere ondulazioni, come tracce delle piccole onde del lago di Pontechianale. In seguito esse saranno ricoperte di sottili fogli d'argento. Ciò che è invisibile diventa visibile grazie all'immaginazione delo spettatore e alla manifestazione tangibile della superficie argentea che agisce come uno specchio magico dei cieli. Si tratta di utopia, poiché è l'incontro tra l'intenzione creatrice e il caso, della natura e dello sguardo dello spettatore. Un modo per esaminare la relazione con la natura in generale e il cosmo in particolare. Un approccio semplice per mostrare l'invisibile... con l'immaginario.

Imaginatio vera è la facoltà di generare del reale: può produrre dei mondi con una propria consistenza.

Peter Gross - 2010

Gallery