switch to fr
Molines en Queyras /
B.ta Castello di Pontechianale


Anno 2
LUGLIO / SETTEMBRE 2011

Anno 1
AGOSTO / SETTEMBRE 2010
Un percorso d'arte contemporanea all'aperto. Installazioni artistiche che aggiungono al paesaggio una dimensione onirica.

Luciano di Rosa

Luciano Di Rosa è un artista italiano che si occupa di arte contemporanea e, in particolare, in natura. Cerca di catturare l'attenzione dello spettatore e predilige le opere forti, sia per sensazioni e simbolismo, sia per plasticità. Ritorna per la seconda volta nella regione che l'ha ospitato in occasione del raduno di artisti plastici.

Per il sentiero Arte & Natura due opere metteranno in scena - e nello spazio - il fallimento e la dispersione, come allarmi forti per la nostra società, fatta di politica e di consumi.

Il progetto

Un aeroplano di carta realizzato con una pagina di "1984" di G. Orwell. Una barca di carta realizzata con una pagina di "Il mondo nuovo" di A. Huxley.

Sono degli oggetti che giungono "da lontano", come incagliati: l'aeroplano conficcato nella terra o la barca arenata sulla riva del lago. E citando i due romanzi distopici più noti del XX secolo, che descrivono terribili mondi futuri immaginari, ci invitano a riflettere sull'organizzazione politica della nostra società. È un monito più che mai necessario in questo momento storico in cui la pressione per l'accentramento del potere è esercitata dalla classe dirigente. Ed è in forte contrasto con la tendenza al decentramento e alla frammentazione del potere stesso, favorite dai nuovi sistemi di comunicazione.

Dunque le installazioni proposte vogliono esser un omaggio a due capolavori della letteratura del XX secolo e allo stesso tempo un invito ad osservare con uno sguardo attento i cambiamenti della nostra società... Esse sottolineano il nostro ruolo politico in un momento estremamente delicato della storia dell'uomo.

Ci ricordano ciò che Brecht diceva quando i nazisti salirono al potere in Germania: "Oggi l'artista che è un intimista, bada all'estetica, che crea opere d'arte è come un pittore che appende delle splendide nature morte nel salone del Titanic che sta per colare a picco".

Luciano Di Rosa - 2010